IC VICENZA 1

La scuola è situata nel quartiere dei Ferrovieri, adiacente al Parco Retrone, con un ampio parcheggio di fronte.

LINEE GUIDA

La Scuola Secondaria di 1° grado concorre alla realizzazione delle finalità d’Istituto elaborando percorsi atti a:

  1. promuovere le potenzialità di relazione, autonomia, creatività, apprendimento, nel rispetto delle diversità individuali e culturali;
  2. assicurare un’effettiva eguaglianza delle opportunità educative;
  3. garantire l’acquisizione e lo sviluppo delle conoscenze, delle abilità di base e l’apprendimento dei mezzi espressivi;
  4. concorrere alla crescita delle capacità autonome di studio e al rafforzamento delle attitudini;
  5. organizzare ed accrescere conoscenze e abilità per promuovere l’acquisizione di competenze;
  6. fornire strumenti adeguati alla prosecuzione delle attività di istruzione e formazione.
  7. favorire la creazione di un ambiente accogliente che faciliti lo star bene, per ottenere la partecipazione degli studenti ad un progetto educativo condiviso.

La scuola è situata nel quartiere dei Ferrovieri, in Via Carta n° 3, in prossimità di un ampio parcheggio.

Il vasto giardino interno e il comodo accesso al Parco Retrone, permettono ai bambini di trascorrere le ricreazioni e i dopo-mensa immersi nel verde.

LOSCHI IMMAGINELINEE GUIDA

La scuola Primaria concorre alla realizzazione delle finalità d’Istituto elaborando percorsi atti a:

  • costruire un ambiente educativo accogliente, sereno e stimolante
  • favorire la crescita armoniosa dell’alunno nella sua globalità
  • apprendere competenze e linguaggi culturali di base
  • promuovere il successo scolastico di ciascun alunno
  • favorire la socializzazione e il senso di appartenenza
  • facilitare il confronto tra i genitori e con gli insegnanti

La scuola è situata nel centro storico, adiacente alla Chiesa di S. Caterina

MAF

LINEE GUIDA

La Scuola secondaria di primo grado “F. Maffei”, sede di Contra’ Santa Caterina, si identifica nelle seguenti finalità programmatiche:

-la costruzione di percorsi a consolidamento delle competenze sociali e civiche per un comportamento e una crescita responsabile degli alunni

– l’adozione di  linee guida condivise per la personalizzazione delle diverse caratteristiche dell’apprendimento

– la valorizzazione delle eccellenze  e dei talenti

– l’ adozione di ambienti di apprendimento complementari alla lezione d’aula frontale:  piattaforma per classi virtuali, attività a classe capovolta, il BYOD (bring your own device, alunni in classe col proprio tablet), uso di testi in versione solo digitale…)

– l’organizzazione dell’attività didattica secondo un curricolo per competenze europee

– il potenziamento dell’apprendimento delle lingue straniere: attività di CLIL nelle classi terze, workshop in lingua inglese e atelier de communication in lingua francese antimeridiani, cineforum pomeridiani in francese

– la promozione della cultura musicale curricolare ed extra curricolare

– l’apertura costante ed attenta ai bisogni dell’ utenza genitoriale

– il rispetto dell’uniformità tra le classi negli esiti scolastici, restituiti dal SNV, senza alcuna  differenziazione tra sezioni

– il mantenimento di un alto il livello di performance scolastico, negli anni, da rilevazione Invalsi, decisamente superiori rispetto al punteggio del Veneto e del Nord-est

– la qualità dell’offerta extracurricolare pomeridiana gestita dal “Comitato Genitori Maffei” caratterizzata dall’ampio spettro di proposte e dalla qualificata  professionalità della docenza.

arnaldi foto sitoLa scuola, pur essendo collocata all’interno del perimetro della città, è immersa in un contesto  naturalistico. Non è inusuale, ad esempio, per i nostri alunni vedere, dal giardino della scuola, atterrare degli aironi nei campi limitrofi.
Il numero limitato di classi contribuisce a creare all’interno della scuola un clima familiare, a misura di bambino.

LINEE GUIDA

La scuola Primaria concorre alla realizzazione delle finalità d’Istituto elaborando percorsi atti a:

– promuovere il pieno sviluppo della persona assumendo consapevolezza delle
proprie potenzialità;

– saper comprendere e gestire le proprie emozioni.

– acquisire gli apprendimenti di base della cultura

– favorire nell’alunno l’acquisizione di valori e modelli positivi (di legalità,
cooperazione, solidarietà)

– far propri elementi del patrimonio culturale e saperli utilizzare.

La scuola è situata in pieno centro storico, all’interno della “Cittadella degli studi”. La felice ubicazione permette il concretizzarsi di numerose iniziative didattico-culturali legate alla vita cittadina, nonché alla fruizione dei beni storico-ambientali presenti nel territorio.

LINDFEEE GUIDA

La scuola Primaria concorre alla realizzazione delle finalità d’Istituto elaborando percorsi per favorire:

– Il pieno sviluppo della persona assumendo consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri

talenti

– la comprensione e la gestione delle proprie emozioni

– l’acquisizione degli apprendimenti di base della cultura

– l’acquisizione di valori e modelli positivi (di legalità, di cooperazione e di solidarietà)

– una lettura consapevole degli elementi del patrimonio culturale

– un’ organizzazione dell’attività didattica secondo un curricolo per competenze europee

– l’adozione di  linee guida condivise per la personalizzazione delle diverse caratteristiche

dell’apprendimento

 

La scuola dell’infanzia accoglie i bambini e le bambine dai tre ai cinque anni.

La scuola dell’infanzia “Marco Polo” si trova in via Bruno Viola, strada marginalmente trafficata, in una zona periferica della città che negli ultimi anni si è notevolmente espansa. Sono presenti nel quartiere numerose e ben attrezzate  strutture pubbliche, quali l’asilo nido, la scuola dell’infanzia statale e comunale, la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado, due palestre, edifici religiosi, ricreativi e ampi spazi verdi.

Sono attive alcune associazioni a carattere morale, culturale, sociale, sportivo e ricreativo che mantengono vive le tradizioni e i rapporti con i cittadini, offrendo loro anche molti servizi di volontariato.

 LINEE GUIDA

La nostra  scuola dell’infanzia  mira a favorire l’educazione armonica ed integrale dei bambini e delle bambine nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle differenze, dell’identità personale, in un contesto di pari opportunità.

Le linee del progetto pedagogico – didattico si definiscono in un impianto curricolare che ha come punto di riferimento i bisogni e le potenzialità del gruppo e dei singoli e nella definizione di obiettivi specifici di apprendimento.

Gli obiettivi formativi si concretizzano in traguardi possibili e verificabili, aperti a nuove possibilità di sviluppo, nel pieno rispetto del percorso che il bambino compie per crescere se stesso insieme agli altri.

La scuola dell’infanzia, nel suo itinerario di scoperta di valori universalmente condivisi quali la libertà, il rispetto di sé e degli altri, dell’ambiente, la solidarietà, la giustizia e l’impegno ad agire per il bene comune, richiede al bambino il radicamento dei necessari atteggiamenti di sicurezza, di stima di sé, di fiducia nelle proprie capacità, consolidando le abilità sensoriali, percettive, motorie, sociali, linguistiche e intellettive in un’intenzionalità esplorativa della realtà.

Alla scuola dell’infanzia i bambini imparano:

  • a stare insieme
  • ad ascoltare
  • a disegnare a dipingere e a costruire con le mani
  • a giocare a suon di musica con il proprio corpo
  • a contare, classificare e ipotizzare
  • ad amare e rispettare l’ambiente
  • a conoscere la lingua inglese
  • a usare il computer

La scuola dell’infanzia “Burci” si trova in contrà Burci, nei pressi del centro della città. È inserita all’interno della cosiddetta “cittadella degli studi” dove sono presenti l’asilo nido, la scuola secondaria di secondo grado “Liceo Fogazzaro” e la scuola primaria “Da Feltre”.

INFANZIA

 LINEE GUIDA

La scuola dell’infanzia si orienta a favorire l’educazione armonica ed integrale dei bambini e delle bambine nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle differenze, dell’identità personale in un contesto di pari opportunità.

Le linee del progetto pedagogico-didattico si definiscono in un impianto curricolare che ha come punto di riferimento i bisogni e le potenzialità del gruppo e dei singoli e nella definizione di obiettivi specifici di apprendimento.

Gli obiettivi formativi vengono ad essere dei traguardi possibili e verificabili, aperti a nuove possibilità di sviluppo. Pertanto si conserva una dinamicità e una correlazione in quella che è la mappa del probabile percorso che il bambino compie per crescere se stesso insieme agli altri.

La scuola dell’infanzia, nel suo itinerario di scoperta di valori universalmente condivisi quali la libertà, il rispetto di sé e degli altri, dell’ambiente, la solidarietà, la giustizia e l’impegno ad agire per il bene comune, richiede al bambino il radicamento dei necessari atteggiamenti di sicurezza, di stima di sé di fiducia nelle proprie capacità, consolidando le abilità sensoriali, percettive, motorie, sociali, linguistiche e intellettive in un’intenzionalità esplorativa della realtà.

Sono iscritti alla scuola dell’infanzia 42 bambini divisi in 2 sezioni eterogenee per età.